MATRIMONIO RELIGIOSO CON RITO CATTOLICO
Il matrimonio religioso detto anche matrimonio concordatario è quello che viene celebrato in chiesa e che, allo stesso tempo, assume valore civile (come da Concordato del 1929 tra Chiesa cattolica e Stato italiano). Se decidete di sposarvi in chiesa, il passo più significativo è quello del colloquio con il parroco che serve ad accertare che i requisiti per un matrimonio ecclesiastico siano soddisfatti.

Potrete poi concordare la data del matrimonio presso la vostra parrocchia o altra chiesa dove vi piacerebbe sposarvi. Qualche mese prima del matrimonio (anche 6) iniziate a raccogliere i documenti religiosi e civili. Quando sarà tutto pronto, prenderete accordi per il giuramento (promessa di matrimonio) che avverrà presso l’Ufficio di Stato Civile del vostro Municipio. L’Ufficio di Stato Civile procederà quindi ad affiggere le pubblicazioni nel vostro Comune di residenza. Trascorsi gli otto giorni di pubblicazioni, il Municipio rilascerà il certificato di avvenute pubblicazioni con validità 180 giorni entro i quali si dovrà celebrare il matrimonio. Questo certificato andrà consegnato al parroco che procederà con le pubblicazioni canoniche, al termine delle quali riceverete il certificato di avvenute pubblicazioni canoniche. Qualora voleste sposarvi in una chiesa diversa dalla vostra parrocchia, sarà necessario che il parroco che ha istruito la pratica, trasmetta il tutto alla chiesa prescelta, previa autorizzazione della Curia nel caso questa sia ubicata fuori dalla Diocesi di appartenenza.

Nella scelta della chiesa, oltre alle particolari emozioni e suggestioni che questa vi suscita, dovrete considerate l’ubicazione (centro storico raggiungibile in automobile, città, campagna, luogo panoramico e così via), la capienza, le eventuali limitazioni per l’attività fotografica, l’illuminazione, le possibilità di parcheggio, i giorni e gli orari in cui si celebrano i matrimoni.

Sulla nuova Guida VIVAGLISPOSI troverete più di 80 chiese per il vostro matrimonio a Roma e nel Lazio, tra le quali scegliere quella che più vi aggrada. Per quanto riguarda il cerimoniale, bisogna ricordarsi che si svolge in un luogo sacro e quindi discrezione e rispetto sono d’obbligo. La cerimonia tradizionale si svolge all’interno della messa nuziale non priva di momenti emozionanti e suggestivi, tra i quali: il giuramento di amore eterno da parte degli sposi e lo scambio degli anelli.

Qualche giorno prima delle nozze, insieme al sacerdote officiante, sceglierete sia le sacre scritture da leggere durante il rito, sia il tipo di formula da recitare a cura del sacerdote o di voi sposi. L’uscita dalla Chiesa ha luogo in modo ordinato e discreto. Sul sagrato della chiesa parenti e amici provvederanno al consueto lancio del riso o petali di rose.

Richiedi qui una copia gratuita della nuova Guida VIVAGLISPOSI, la potrai prenotare on-line e riceverla direttamente a casa o in ufficio insieme al DVD con i video delle location selezionate per te.

POSSONO INTERESSARTI ANCHE QUESTI LINK: