Le tendenze per l’Acconciatura Sposa 2017 sono molto variegate, sia per chi ama l’acconciatura classica sia per chi desidera un’acconciatura alla moda.

I capelli saranno lisci a onde, trecce morbide laterali e spettinate, chignon elaborati bassi o alti in base all’abito del matrimonio, con o senza velo. Lo chignon è sempre molto raffinato se i lineamenti lo permettono, come anche i capelli raccolti morbidi.

Tornati di gran moda i capelli lunghi, li abbiamo visti sulle passerelle prêt-à-porter ornati da fermagli preziosi.

Le trecce sono tornate protagoniste delle sfilate, sulle passerelle di Barcellona le hanno collocate lateralmente e poi ancora accessori fantastici come perle, strass, cerchietti preziosi, fiori colorati e non, grandi o piccoli, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

L’acconciatura più glam del 2017 trova la sua migliore realizzazione nell’intreccio, che già nell’anno precedente era stato molto utilizzato.

Ormai il trend delle trecce sembra aver contaminato ogni testa. Così anche le spose optano per una milkmaid capovolta, una vera e propria scultura di capelli.

Quest’anno si aggiungono delle varianti: capelli raccolti in chignon con effetto spettinato o con lavorazioni ad intreccio… in alternativa sciolti e morbidi con dettagli intrecciati.

Oppure per una spiga, incorniciata con nastri d’organza o bijoux, che ricada su un lato. Non boccoli scivolati e liberi come il “mode” adottato e proposto fino ad ora, morbidi sì, ma intrecciati in maniera casuale. Persino i classici semiraccolti, fiore all’occhiello delle pettinature sposa, nell’ultimo anno virano su un fianco… ma che ne dite di un raccolto morbido, basso, poco scolpito?

Questo tipo di acconciatura, curata in tutte le sue forme, è talmente versatile che si adatta a qualsiasi morfologia di viso.

Il 2017 è l’anno della sposa elegante ma essenziale, senza eccessivi stravolgimenti. Il risultato finale mira all’affermazione della propria personalità, ma con qualche preziosa aggiunta: bellezza e sinuosità.

Se vogliamo parlare di tendenze, allora la Sposa Glow va per la maggiore, dove per Glow si intende un effetto fresco. Pelle luminosa, trucco minimal, labbra che si muovono tra i toni del rosa, lavanda, mandarino, ma anche ciclamino, fuxia… per le più audaci.

L’importante è che il colore sia picchiettato, oserei dire ‘sporcato’. Sugli occhi meglio puntare su tonalità discrete: beige, malva, oro bruciato.

Quando si parla di  trucco sposa si dovrà avere un risultato finale di freschezza e di candore.

La sposa 2017, tenendo conto anche delle nuove tendenze moda, avrà un trucco soft e naturale garantendo durata e risultato ottimale in foto.

Il trucco di una sposa, infatti, richiede una preparazione attenta, una cura specifica e meticolosa che permetta di arrivare impeccabili al matrimonio: il giorno più importante per ogni donna.

Il trucco sposa non ha uno standard predefinito, deve essere bensì un correttivo che esalti la bellezza di un volto, rispettandone i lineamenti. I colori degli ombretti si sceglieranno tra le tonalità del beige, malva, oro bruciato; completeranno sfumature chiaro-scuro con l’applicazione di ciglia finte a ciuffetti per un look più definito.

Se vogliamo parlare di tendenze, allora la Sposa Glow va per la maggiore, dove per Glow si intende un effetto fresco. Pelle luminosa, trucco minimal, labbra che si muovono tra i toni del rosa, lavanda, mandarino, ma anche ciclamino, fuxia… per le più audaci. L’importante è che il colore sia picchiettato, oserei dire ‘sporcato’.